logo Meta Marathon

Info Mezza Maratona - Sotto Menu di Sezione

Come raggiungere il Vallo di Diano - Sotto Menu di Sezione

 
 

 
 

Offerta Turistica

 

In Vetrina

 

 
 

logo facebook logo youtube logo flickr

 

I momenti più significativi nella storia della Banca Monte Pruno

14 settembre 1962 Un piccolo gruppo di 30 persone, per lo più agricoltori ed artigiani, ricchi di idee e spirito di iniziativa ma privi di mezzi, guidati dal Prof. Emilio Pecori, fondarono la Cassa Rurale ed Artigiana di Roscigno - Società Cooperativa a responsabilità illimitata.

I pochi soci ancora viventi, ricordano, ancora oggi, le inquietudini, le ansie i tormenti e le infinite difficoltà di cui fu costellato il non agevole sentiero del loro cammino.

È grazie allo spirito di iniziativa di questi 30 “coraggiosi” e alla propensione per il risparmio della nostra collettività, che è stato possibile affrontare il discorso della cooperazione in generale, ed in specie di quella intesa allo sviluppo del credito personale, favorire il progresso, i soci e gli appartenenti alle comunità locali, perseguire il miglioramento delle condizioni morali, culturali ed economiche di tutta la zona.

20 aprile 1974 La Presidenza della banca fu assunta dall’amato Rag. Michele Albanese che la fece rinascere dalle sue stesse ceneri, sollevandola sino a ridarle dignità; vivendo per essa, senza mai abbandonarla fino al giorno della sua prematura dipartita.

8 giugno 1975 Viene modificata la denominazione, che diventa Cassa Rurale ed Artigiana “Monte Pruno” di Roscigno -Soc.Coop. a resp. Illimitata- e viene, altresì, allargata la competenza territoriale a 9 Comuni (Roscigno, Bellosguardo, Aquara, Corleto Monforte, S.Angelo a Fasanella, Sacco, Piaggine, Valle dell’Angelo e Laurino).

6 ottobre 1976 Viene stipulata la prima convenzione per lo svolgimento del servizio di “cassa” con la Direzione Didattica di S.Angelo a Fasanella.

13 febbraio 1978 Viene deliberato l’acquisto del terreno per la costruzione della nuova sede in via IV novembre.

26 gennaio 1979 Viene sottoscritta la convenzione per la gestione del primo servizio di tesoreria con il Comune di Campora

29 aprile 1984 La Banca d’Italia autorizza l’Assemblea dei Soci alla trasformazione della società da responsabilità Illimitata a responsabilità limitata.

21 settembre 1990 La direzione della Cassa viene affidata all’attuale direttore Rag. Michele Albanese.

26 novembre 1990 Gli uffici della banca si trasferiscono nella bella, moderna ed attuale struttura sita in via IV novembre ove, tuttora, è ubicata la Sede Centrale e la Direzione Generale.

Sportelli della Filiale di Piaggine
Sportelli della Filiale di Piaggine

20 gennaio 1992 Voluta dal Presidente Michele Albanese, viene inaugurata, alla presenza di un foltissimo pubblico, la prima filiale di Piaggine.

1° maggio 1994 A seguito della morte del Presidente Albanese, viene nominato l’attuale Presidente dott. Filippo Mordente e, nella stessa data, viene modificata la denominazione da Cassa Rurale ed Artigiana Monte Pruno di Roscigno a Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno.

2 aprile 1995 La banca adotta il nuovo ed attuale Statuto tipo delle Banche di Credito Cooperativo.

21 settembre 1998 Viene inaugurata, nel Comune di Teggiano, alla frazione di Pantano, la seconda filiale della banca.

25 novembre 2000 Viene inaugurato, alla presenza del Vescovo Spinillo, lo sportello automatico Bancomat e Cassa Continua nel Comune di Sant’Arsenio.

17 agosto 2001 La Banca d’Italia autorizza l’apertura della terza filiale nel Comune di Sant’Arsenio.

1° agosto 2002 Vengono resi operativi gli sportelli automatici ATM/Bancomat nei Comuni di Monte San Giacomo, Piaggine e Campora.

22 ottobre 2002 Vengono inaugurati, alla presenza di un foltissimo pubblico ed autorità civili, religiosi e militari, i nuovi locali, della filiale di Sant’Arsenio alla via San Sebastiano, 18

1° marzo 2003 Viene reso operativo a Polla, in via L. Curto nei pressi dell’Ospedale, lo sportello automatico ATM/Bancomat e il primo ufficio di Bancassicurazione MPR.

15 ottobre 2003 Viene reso operativo a Polla, zona industriale, all’esterno del piazzale dell’ELIM Ipermercato, lo sportello automatico Bancomat, presso il quale si possono effettuare, oltre alle normali operazioni di prelievo e versamento in cassa continua, stampa saldo ed estratto conto, ricarica dei telefoni cellulari delle reti TIM, OMNITEL e WIND, prelievo con carte di credito.

10 giugno 2004 Viene reso operativo a Corleto Monforte, in Piazza Municipio, lo sportello automatico ATM/Bancomat presso il quale si possono effettuare, oltre alle normali operazioni di prelievo, stampa saldo ed estratto conto, ricarica telefoni cellulari delle reti TIM, OMNITEL e WIND, prelievo con carte di credito di tutti i circuiti.

12 luglio 2004 La Banca d’Italia autorizza l’apertura della quarta filiale nel Comune di Sala Consilina

filiale di Sala Consilina
Filiale di Sala Consilina

30 aprile 2005 viene inaugurata la nuova filiale di Sala Consilina in via San Sebatiano, località S. Antonio

12 giugno 2005 Le Assemblee dei Soci della Banca di Credito Cooperativo “Alto Cilento” di Laurino e della Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno deliberano, all’unanimità, la fusione per incorporazione della prima nella seconda dando così vita alla nuova Banca che assume la denominazione di Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e di Laurino.

18 luglio 2005 Con rogito del Notaio Paolo Califano, in Salerno, viene stipulato e sottoscritto dai Presidenti Filippo Mordente e Giuseppe Peluso l’atto definitivo di fusione per incorporazione della nuova banca che, da tale data, diventa: Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e di Laurino

2006 operativo lo sportello ATM/Bancomat a Roccagloriosa, per servire in maniera adeguata la clientela del Golfo di Policastro.

1 giugno 2008 aperta l’area Bancomat a Trinità di Sala Consilina, con apparecchiatura ATM intelligente (self-service).

4 ottobre 2008 viene aperta l’ottava filiale della Banca a Marsico Nuovo, in Provincia di Potenza.

ottobre 2010 il CdA della Banca delibera all’unanimità la costruzione della nuova sede amministrativa nel Comune di Sant’Arsenio.
La struttura consentirà ai soci e alla clientela di avere a disposizione servizi ancora più efficienti e professionali, in grado di soddisfare al meglio le diverse esigenze.

maggio 2011 viene posta la prima pietra della nuova sede amministrativa della Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e di Laurino.

25 luglio 2011 viene aperta la nona filiale della Banca, a Villa d’Agri. È la seconda agenzia in Basilicata.

4 febbraio 2012 nasce, alla presenza del Notaio Maria D’Alessio, ad Atena Lucana, l’Associazione Monte Pruno Giovani, dedicata ai figli di soci e/o cliente della Banca di età inferiore a 35 anni.
È la prima associazione giovanile del movimento del credito cooperativo costituita in Campania.

Associazione Monte Pruno Giovani

14 settembre 2012 Nel bellissimo scenario di Roscigno Vecchia vengono celebrati i 50 anni di storia della Banca Monte Pruno alla presenza di numerosi soci e clienti. Nell’occasione sono stati premiati gli 8 soci fondatori della Banca ancora viventi: Pecori Emilio, Pecori Antonio, Resciniti Giovannina, Miele Michele, Clemente Gaetano, Pecori Luigi, Iannuzzi Donato, Resciniti Donato Giulio.

15 settembre 2012 Alla presenza di numerosissime persone viene inaugurata, a Sant’Arsenio, la nuova e modernissima sede amministrativa della Banca. Una struttura in grado di soddisfare al meglio le crescenti esigenze operative. Sono passati 15 mesi dalla posa della prima pietra all’inaugurazione al pubblico.

La nuova sede di Banca Monte Pruno

 

<<« Precedente1Successiva »>>
Credits SottoWeb s.r.l.